Forum-Islamico

HADITH DEL PROFETTA S.A.A.S. ALLAH S.T. HA DETTO: O Mie servi! Ho proibito a Me stesso l'oppressione e la proibisco tra di voi.Quindi non opprimetevi lun l'altro.
 
IndicePortaleGalleriaCalendarioFAQCercaRegistrarsiGruppiAccedi
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
italislam-online 2
Asmaul Husna i Nomi Di Allah
Calendario Islamico ijra
Orario della preghiera per cità di Milano e d'intorni
Ultimi argomenti
http://my-beautiful-muslim-life.blogspot.com/
Partner
Radio "italislam-online"

Condividere | 
 

 Spiegazione del Hadith 1 di Imam An-Nawawi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin


Numero di messaggi : 521
Reputazione : 0
Punti : 1192
Data d'iscrizione : 20.12.07

MessaggioOggetto: Spiegazione del Hadith 1 di Imam An-Nawawi   Ven Gen 20, 2012 6:03 pm

Spiegazione del Hadith 1 di Imam An-Nawawi

HADITH 1



Abu Hafs Omar ibn al-Khattab (radi Allaahu 'anhu- Allah si compiaccia di lui) ha detto: Ho sentito dire al messaggero di Allah (sallAllahu ‘alayhi wa sallam – pace e benedizione di Allah sia su di lui):

"Le azioni valgono secondo le intenzioni ed ogni uomo avrà secondo il suo intento. Chi emigra per Allah e il suo messaggero sappia che la sua emigrazione vale come fatta per Allah e il suo messaggero; mentre chi emigra per avere dei benefici materiali o per sposare una donna, sappia che la sua emigrazione vale per lo scopo per cui è emigrato."

Riferito da Imam Bukhari e Imam Muslim



Spiegazione del hadith:

Questo hadith è sahih (vero, forte) e i sapienti sono tutti d’accordo sulla sua autenticità, ed è collezionato in entrambe le collezioni di al-Bukhari (Hadith nr 1) e da Muslim (Hadith nr 1907).

Questo hadith è grande per i suoi benefici e per la sua importanza, ed è stato detto che la Religione dell’Islam gira intorno ad esso.

Alcuni sapienti (Imam Shafi'i – rahimehullah – Allah abbia misericordia di lui) hanno detto che esso vale 1/3 della Sapienza, perchè le azioni (opere) dell’uomo includono il suo cuore, la sua lingua e i duoi arti, mentre l’intenzione nel cuore è 1/3 di essa.



Altri sapienti (come Imam Ahmad - rahimehullah) hanno detto che tutta la religione è riassunta in tre hadith:

1-

"Le azioni valgono secondo le intenzioni ed ogni uomo avrà secondo il suo intento. Chi emigra per Allah e il suo messaggero sappia che la sua emigrazione vale come fatta per Allah e il suo messaggero; mentre chi emigra per avere dei benefici materiali o per sposare una donna, sappia che la sua emigrazione vale per lo scopo per cui è emigrato."

Hadith di Nu'man bin Bashir (radi Allaahu 'anhu):

2-

Il Halaal (le cose non proibite, non vietate) è chiaro e, il Haraam (ciò che è vietato) è chiaro, tra loro ci sono questioni dubbiose in merito alle quali le persone non sanno se sono halaal o haraam. Colui che li evita avendo come scopo la salvaguardia della sua religione e il suo onore è sicuro, mentre se qualcuno si impegna in una parte di essi può fare qualcosa di haram, come uno che pascola i suoi animali nei pressi della Hima (tereni che sono riservati agli animali appartenenti al Re, che sono proibiti per gli altri animali); è quindi molto probabile che alcuni dei suoi animali andaranno in esso (nel terreno). In verità, ogni re ha un Hima, e la Hima di Allah è quello che Egli ha proibito.

Quindi state attenti, nel corpo vi è un pezzo di carne; se esso è buono, tutto il corpo è buono, - se esso è corrotto, tutto il corpo è corrotto, danneggiato, ed esso è il cuore " (Bukhari;. Muslim; Abu Dawud; Tirmidhi, Nasai; Ibn Majah, Ahmad)



Hadith di Aisha (radi Allaahu 'anha):

3- “Chiunque introduce nella nostra questione (Islam) una cosa che non fa parte di essa, gli sarà respinta (da Allah)”





- Alcuni sapienti hanno detto che questo hadith deve essere menzionato all'inizio di ogni libro, per stabilire che la ricerca della sapienza si fa solo per l’amore per Allah, e non per qualcos'altro.



- L'intenzione è il fondamento di ogni azione



Il suo detto, (sallAllahu alayhi wa sallam): "In verità (innama), le azioni valgono secondo le intenzioni " ed in una narrazione "le azioni valgono secondo le intenzioni" - entrambe le dichiarazioni dettano il vincolo [sul fatto che tutte le azioni hanno bisogno dell'intenzione] secondo il parere corretto.



Un azione che apparentemente può sembrare buona come, dare soldi in carità, sarà respinto se l’intenzione dietro questo gesto è sbagliato, per esempio se è stato fatto per esibire (per mostrare agli altri che io sono generoso).



Infatti, Il Profeta (sallAllahu alayhi wa sallam) ha narrato da Allah che, se una persona fa un opera per l’amore di Allah e anche per l’amore di un’altro, allora Allah rifiuterà tutta la sua opera e la lascerà per il partner per cui l’ha fatta.



Questo ci fa vedere quant'è grave il peccato dello Shirk (associare qualcuno in adorazione ad Allah) – è l’unico peccato che Allah non perdonerà mai.



Nel hadith, la parola (avrà) significa che la persona verrà ricompensata solo per ciò che intendeva. Quindi, come menzionato nel Hadith, se una persona fa l’Hijra (immigrazione) ma lo fa con l’intenzione sbagliata allora lui non sarà ricompensato per l’azione dell'Hijra.



La parola “azioni, (opere)” si riferiscono a quelle azioni che fanno parte della Shari’ah dell’Islam (Legislazione Islamica). Cosi, qualsiasi azione della Shari’ah – per esempio, fare il wuduu’ (l’abluzione prima della preghiera) oppure il ghusl (lavare tutto il corpo, tutte le sue parti perché hai avuto per esempio una relazione sessuale, oppure lo fai quando entri nell'Islam ecc....) oppure fare il tayammum (forma di abluzione che si fa con la polvere in assenza dell’acqua), oppure il salat (preghiera), o il zakaat (dare una parte della tua richezza, che deve aver raggiunto un certo valore, circa il 2,5% ogni anno ad u povero ecc...), oppure il digiuno, o ilHajj (pellegrinaggio alla Macca), e ogni altro tipo di adorazione- non sarà accettato e ricompensato finché viene fatto con l’ntenzione corretta.



L'intera religione invita nel fare le azioni ordinate (prescritte dalla Sharia'ah) e nel stare lontano dalle azioni vietate e fermarsi dalle questioni dubbiose come è riferito nel hadith di Nu`man bin Bashir (radi Allaahu 'anhu).



E tutto questo è perfezionato su due questioni:



1) Che esteriormente l'azione sia fatta come insegnata dalla Sunnah (insegnamenti del Profeta, siano essi detti, azioni, approvazioni), e questo è riferito nel hadith di Aisha (radi Allaahu 'anha):

"Chiunque introduce nella nostra questione (Islam) una cosa che non fa parte di essa, gli sarà respinta"

2) Che interiormente l'azione sia fatta per cercare il Volto di Allah, come è riferito nel hadith:

"In verità, le azioni valgono secondo le intenzione"



Fudayl bin Iyadh ha detto a proposito del Suo detto:

"per mettere alla prova chi di voi meglio opera" [Al Mulk:2]

– che è sincero in essa e corretto in essa.



E l'azione, se è sincera e non corretta allora essa non è accettata. E se è corretta e non sincera allora non è accettata. E' accettata soltanto quando è sia sincera che corretta.
Ed è sincera quando è per amore di Allah, e corretta quando è fatta secondo la Sunnah.



E la prova di ciò che ha detto Fudayl sta nel versetto:

"Chi spera di incontrare il suo Signore compia il bene e nell'adorazione non associ alcuno al suo Signore”.
[Al Kahf:110]



Riepilogo:

Ogni cosa che noi facciamo deve essere fatto per Allah, se noi vogliamo essere sicuri che verrà accettata da Lui e che non interferisca in qualche modo nel sostegno del Suo Diin (Religione).

Un azione buona con l’intenzione sbagliata non ci darà alcuna ricompensa nell'aldilà.



Che Allah mi perdoni per gli errori che riguardano la Religione e quelli che riguardano la traduzione.

Fonte: http://abdurrahman.org/sunnah/nawavi40explanation.html

(Nella spiegazione c’è qualcosa in più preso da un articolo molto importante dal sito: http://www.turntoislam.com/forum/showthread.php?t=34656
da Ibrahim Besmir Sharka

_________________
FORUM-ISLAMICO
Tornare in alto Andare in basso
http://islaminitalia.forum-2007.com
 
Spiegazione del Hadith 1 di Imam An-Nawawi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» COLORI, PIETRE E CHAKRA a confronto.
» MATEMATICA : le sottrazioni ed il cambio
» DPR 254/03 (Rifiuti sanitari)
» rifiuto per cui non sussiste obbligo iscrizione
» LIM: LAVAGNA INTERATTIVA MULTIMEDIALE

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum-Islamico :: SPAZIO DI CONOSCENZA E ISTRUZIONE :: HADITH-
Andare verso: