Forum-Islamico

HADITH DEL PROFETTA S.A.A.S. ALLAH S.T. HA DETTO: O Mie servi! Ho proibito a Me stesso l'oppressione e la proibisco tra di voi.Quindi non opprimetevi lun l'altro.
 
IndicePortaleGalleriaCalendarioFAQCercaRegistratiGruppiAccedi
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
italislam-online 2
Asmaul Husna i Nomi Di Allah
Calendario Islamico ijra
Orario della preghiera per cità di Milano e d'intorni
Ultimi argomenti
http://my-beautiful-muslim-life.blogspot.com/
Partner
Radio "italislam-online"

Condividere | 
 

 Le condizioni dell’ I'tikaf

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 521
Reputazione : 0
Punti : 1192
Data d'iscrizione : 20.12.07

MessaggioTitolo: Le condizioni dell’ I'tikaf   Mer Dic 07, 2011 11:01 pm

Le condizioni dell’ I'tikaf

Domanda:

Quali sono le condizioni dell’ I'tikaf, e il digiuno è uno di loro ? È ammissibile per la persona nell’ I'tikaf visitare una persona malata, rispondere ad un invito, soddisfare alcuni bisogni della famiglia, o andare al lavoro ?

Risposta:

L' I'tikaf è prescritto in un masjid in cui la preghiera congregazionale è stabilita. Se la persona in I'tikaf è da quelli su cui le preghiere di venerdì sono obbligatorie e la lunghezza del suo I'tikaf include un venerdì, allora è meglio essere in un masjid in cui le preghiere di venerdì sono stabilite. Il digiuno non è necessario (parte di esso). La Sunnah è che lui non visiti i malati durante il suo I'tikaf e che egli non risponde all'invito, né soddisfa i bisogni della sua famiglia. Egli non dovrebbe accompagnare il funerale (seguendolo) e non dovrebbe andare a lavorare fuori dal masjid. Questo è dovuto a ciò che è stato autenticato sotto l'autorità di Aishah, radiyAllahu anha, che ha detto: "La Sunnah per colui che è in I'tikaf è che egli non visita i malati né accompagna un funerale, né tocca una donna (sua moglie), né avere relazione con lei, né di allontanarsi a soddisfare un bisogno eccetto ciò che è necessario".

E con Allah sta tutto il successo e possa Allah inviare le preghiere e i saluti sul nostro profeta Muhammad, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam, e la sua famiglia ed i suoi compagni.


Il Comitato Permanente per le Ricerche Islamiche ed i Verdetti

Preside: Shaykh Abdul Aziz Ibn Abdullah Ibn Baz
Vicepreside: Shaykh Abdur-Razzaq Afìfì
Membro: Shaykh Abdullah Ibn Ghudayyan
Membro: Shaykh Abdullah Ibn Qu'ud

Fatawa Ramadan, vol. 2, pag. 862, fatwa nr. 848
Fatawa al-Lajnatil Da’imah lil-Buhuthil I'lmiyyah wal-Ifta, fatwa nr. 6718

_________________
FORUM-ISLAMICO
Tornare in alto Andare in basso
http://islaminitalia.forum-2007.com
 
Le condizioni dell’ I'tikaf
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» CONVEGNO INTERNAZIONALE ERICKSON "La Qualità dell'integrazione scolastica e sociale"
» Chiarimenti dell'Albo Gestori sulla figura dell'intermediario
» La nuova disciplina dell'abbandono di rifiuti dopo le modifiche al T.U. ambientale dopo la riforma del D.lgs n. 205/10
» Esenzione ADR - UN 1992
» H14, ADR e la declassificazione per convenienza

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum-Islamico :: SPAZIO DI CONOSCENZA E ISTRUZIONE :: FATWAH DEI SAPIENTI-
Andare verso: