Forum-Islamico

HADITH DEL PROFETTA S.A.A.S. ALLAH S.T. HA DETTO: O Mie servi! Ho proibito a Me stesso l'oppressione e la proibisco tra di voi.Quindi non opprimetevi lun l'altro.
 
IndicePortaleGalleriaCalendarioFAQCercaRegistratiGruppiAccedi
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
italislam-online 2
Asmaul Husna i Nomi Di Allah
Calendario Islamico ijra
Orario della preghiera per cità di Milano e d'intorni
Ultimi argomenti
http://my-beautiful-muslim-life.blogspot.com/
Partner
Radio "italislam-online"

Condividere | 
 

 Hadith del Profeta s.a.a.s.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 521
Reputazione : 0
Punti : 1192
Data d'iscrizione : 20.12.07

MessaggioTitolo: Hadith del Profeta s.a.a.s.   Ven Apr 29, 2011 1:34 pm

Da Massimiliano Alfieri
بسم الله الرحمن الرحيم

Raccontò Amr bin Sciu'aib:
Mio padre udì dire da suo nonno che un giorno il Profeta (s.a.w.s.) domandò:

"Quali sono le creature che voi ammirate di più per la loro fede?"
Gli risposero gli interrogati:
"Gli Angeli"
Domandò (Il Profeta s.a.w.s.):
"Come potrebbero non avere fede, essendo al cospetto del loro Signore?"
Dissero:
"I Profeti"
Domandò (Il Profeta s.a.w.s.):
"Come potrebbero non avere fede, dal momento che ricevono la Rivelazione"
Dissero:
"Allora noi"
Domandò (Il Profeta s.a.w.s.):
"Come potreste voi non avere fede, dal momento che in mezzo a voi ci sono io?"
Poi, il Messaggero di Allah (s.a.w.s.) aggiunse:
"le creature più ammirevoli per la loro fede sono coloro che verranno dopo di me, troveranno fogli contenenti delle Scritture e crederanno a ciò che in esse è contenuto"

-----------------

Raccontò Ubaidah (r.A.a.):
Un giorno chiesi al Messaggero di Allah (s.a.w.s.):
"O Messaggero di Allah, c'è qualcuno migliore di noi, che abbiamo accettato l'Islam ed abbiamo duramente combattuto insieme a te?"
Rispose:
"C'è! E' colui che verrà dopo di me e crederà in me senza avermi visto"

-----------------

Raccontò Abu Hurayra (r.A.a.)
Il Messaggero di Allah (s.a.w.s.) domandò:
"Chi di voi ha seguito un funerale oggi?"
Abu Bakr rispose: Io
Il Messaggero di Allah (s.a.w.s.) domandò ancora:
"Chi di voi ha dato da mangiare ad un povero oggi?"
Abu Bakr rispose: Io
Il Messaggero di Allah (s.a.w.s.) chiese ancora:
"Chi di voi ha visitato un ammalato oggi?"
Abu Bakr rispose: Io
Allora il Messaggero di Allah (s.a.w.s.) disse:
"Queste opere di misericordia non si combinano in un uomo se non per farlo entrare in Paradiso"


-----------------

Raccontò Abu Hurayra (r.A.a.):
Un giorno il Messaggero di Allah (s.a.w.s.) recatosi da Bilal, vide che davanti a lui c'era un cestino con dei datteri.
Disse, allora il Messaggero di Allah (s.a.w.s.): " O Bilal cos'è questo?"
Rispose Bilal: "E' qualcosa che ho messo da parte per domani".
Allora il Messaggero di Allah (s.a.w.s.) disse:
"Non hai paura di vedere domani - nel Giorno della Resurrezione - le fiamme dell'Inferno a causa di questi datteri? O Bilal, distribuiscili (per amore di Allah) e non temere la povertà da Colui che è Padrone del Trono dell'Onnipotenza."


-----------------

Raccontò un uomo di Muzàinah:
Fu chiesto al Messaggero di Allah (s.a.w.s.): "O Messaggero di Allah, quale è il dono più bello che l'uomo possa ricevere?"
Rispose:
"Il buon comportamento"

-----------------

Raccontò Mahmud bin Labid:
Disse il Messaggero di Allah (s.a.w.s.): "Quello che io temo maggiormente per voi è lo SHIRK* (Politeismo) minore".
Gli fu chiesto: "O Apostolo di Allah, cosè lo SHIRK minore?"
Rispose:
"E' l'ostentazione!"

*SHIRK= Il più grande peccato commesso dall'uomo.E' suddiviso in quello maggiore, il politesimo,quindi associare altre divinità ad Allah s.w.t., adorarle o invocarle. Quello minore, ugualmente molto grave è spiegato nell'hadith appena citato: è l'ostentare

-----------------

Raccontò Bin Umar (r.A.a.):
Disse il Messaggero di Allah (s.a.w.s.): "In verità, questi cuori si arrugginiscono, come s'arrugginisce il ferro nell'acqua."
Allora, gli chiesero: "C'è rimedio o Messaggero di Allah?"
Rispose: "Si!Il ricordo della morte e la recitazione del Corano"

-----------------

Raccontò AbduLlah bin Umar (r.A.a.):
Il Messaggero di Allah (s.a.w.s.) era solito dire: " Per ogni cosa c'è una sostanza che la rende brillante e ciò che rende brillante il cuore è il ricordo di Allah. Non c'è nulla che possa salvare dal Castigo di Allah, fuorchè il ricordo di Allah."
Una volta gli chiesero:
" Nemmeno con lo sforzo (Jihad) per la causa di Allah?"
Rispose: "Neanche se il combattente ci mette tanto ardore, che la spada gli si spezzi"


-----------------

Disse il Profeta Muhammad (s.a.w.s.):
"Non fate maldicenze gli uni alle spalle degli altri"

In un'altro hadith disse:
"Il maldicente non entrerà in Paradiso"

E in un'altro ancora disse:
"Chi presta orecchio ad una maldicenza è un maldicente


-------------------------------------------------------------------------------------

Ahadith (detti del Profeta s.a.w.s.) tratti da:

"Gli insegnamenti del Profeta Muhammad - detti, dialoghi e discorsi"
Di Sheik Abd Ar Rahman Pasquini
[b]

_________________
FORUM-ISLAMICO
Tornare in alto Andare in basso
http://islaminitalia.forum-2007.com
 
Hadith del Profeta s.a.a.s.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» IL PROFETA DI KAHLIL GIBRAN

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum-Islamico :: SPAZIO DI CONOSCENZA E ISTRUZIONE :: HADITH-
Andare verso: